Notizia pubblicata il: 26/07/2009
3° anno del GrUdine
Webmaster........pensiero

Il 26 giugno 2006 entrava in rete il sito del Gruppo Udine. Sono passati 3 anni e da allora di strada ne è stata fatta senza falsa modestia. Passo dopo passo la marcia è proseguita grazie all’aiuto di tutti coloro che mi hanno contattato, fornendo materiale, o semplicemente dando le proprie opinioni, le critiche costruttive e consensi. Tutti animati da un grande spirito alpino che ci accomuna e che ci permetterà di proseguire nell’intento di tenere viva la nostra bella Unità: il Gruppo “Udine”.
Tiriamo anche qualche somma: circa 100 artiglieri, tra militari di truppa, Ufficiali e Sotto. Uff. hanno contattato almeno una volta il sito, 10.000 contatti, 20 siti amici, tra di loro il prestigioso link su ANA.it, 24 fotogallery, con circa 320 foto complessive, circa 150 pagine web, un piccolo ma splendido raduno, ecc.
Queste cifre non vogliono essere “celebrative”, ma solamente un indicatore che evidenzia che: collaborando insieme si possono fare grandi cose.
Un sentito ringraziamento a tutti voi nessuno escluso (e con questo termino considero tutti anche chi ha semplicemente inviato un’e-mail).
Mandi mandi e tire e tas

Cap.le Fabio






L'angolo di Daniele

Sembra ieri ma sono già passati 3 anni dalla nascita del sito grudine.it……. il sito è cresciuto in quantità di materiale inserito e in qualità, è aumentata la partecipazione di chi scrive nel libro degli ospiti e speriamo che altri si aggiungano.
Proseguiamo sulla strada che ha fatto nascere il sito: creare un luogo virtuale ove ritrovarsi e ritrovare lo spirito che ci ha accumunato per oltre un anno di servizio nelle TT.AA., senza manie militariste  ma semplicemente per ritrovare i nostri 20 anni e tutti coloro che abbiamo incontrato in quel periodo, rivivere i momenti salienti anche allegri che abbiamo vissuto.
Continuate a scriverci e inviare documentazione fotografica, piano piano sarà inserita nel sito.
Siamo a buon punto, la volontà di fare di più e di meglio resta dentro di noi e chissà che il futuro ci possa dare ampie soddisfazioni.
Mandi

Serg. Magg. Daniele