2° Raduno del 3° Regg. Artiglieria da  Montagna
 
Il Gruppo "Conegliano" con la 17^ BTR che rievoca i vecchi fasti del Gruppo "Udine"
Notizia pubblicata il: 20/06/2009
Il 14 giugno 2009, a Conegliano in prov. di Treviso, si sono festeggiati i primi 100 anni del Gruppo Art. Mont. "Conegliano". I nostri "cugini montagnini" costituiscono oggi l'unico reparto d'artiglieria da montagna della Brigata Alpina "Julia" ed è attualmente così strutturato:
- Batteria Comando e Supporto Logistico
- 13^ Batteria  -  Su par lis cretis come ciamoz
- 14^ Batteria  -  Plui durs da lis cretis
- 15^ Batteria  -  Fin a lis stelis
-
17^ Batteria  - Tiro e supporto Tecnico - La Dura - Tire e Tas (in onore del Gruppo "Udine")
- 24^ Batteria  - Osservazione e acquisizione obiettivi - (in onore del Gruppo "Belluno")

Va precisato che la 17^ Batteria è stata inserita in forza ai "fradis del Conegliano"  il giorno di S.Barbara 4 dicembre 2005, alla Caserma "Cantore" di Tolmezzo. Un gesto doveroso, considerato che nella loro vita militare, queste 2 unità condivisero momenti gloriosi di storia.

In realtà questi festeggiamenti sono iniziati già il venerdì e il sabato con una serie di eventi: una grande festa di artiglieria alpina a 360°.
Veniamo quindi alla cronaca della domenica mattina, quando circa 3000 artiglieri alpini suddivisi per Batteria, (per quel che riguarda l'attuale ordinamento del Gruppo "Conegliano") hanno sfilato per le vie cittadine tra due ali di folla con altre 2000 penne nere di contorno presenti alla manifestazione.
Dopo l'alza Bandiera presso il Monumento ai Caduti, la Fanfara Alpina della "Julia" scandiva il passo di marcia del 3° Regg. Art. Mont. comandato dal Ten. Col. Antonino Inturri (già in passato Capitano della 18^ Batteria e della BCS del Gruppo "Udine").
Sfilavano anche i reduci accompagnati dai "bocia" della Sez. ANA di Conegliano.
Presenti anche 25 artiglieri di ogni grado ed epoca appartenenti alla 17^ Batteria del Gruppo "Udine" sfilando uniti sotto lo stesso stemma araldico e con il nostro motto: Tire e Tas.
Il Corteo si andò così schierando al passo del "33" in Piazza Cima, dove attorniati da un tripudio di bandiere tricolori (100 alpini portavano un tricolore ciascuno per dar lustro ai primi 100 anni del Gruppo) e migliaia di cittadini è proseguita la cerimonia ufficiale.
Il reparto è stato salutato dal Vice Comandante delle Truppe Alpine: il Generale Mora, e dal Comandante della "Julia": il Generale Rossi.
Ha sfilato la Bandiera di Guerra del 3° Regg. Art. Mont., nonchè il Labaro Nazionale dell'ANA; si sono susseguiti i vari discorsi di tutte le principali autorità presenti all'evento.
Il "nostro blocco congedati" della 17^ Batteria si è schierato proprio dietro la nostra cara Batteria in armi comandata dal Capitano Furlan.
Successivamente al "rompete le righe" tutto il 3° Reggimento e gran parte delle penne nere partecipanti, si sono ritrovate in un area attrezzata per il rancio alpino, dove tra ottimo cibo e buon vino si sono trascorse delle piacevoli ore in allegria, con canti e ricordi di naja: alietati anche dalla presenza del reparto in armi.
Concedetemi un particolare sentito ringraziamento ad alcuni grandi amici del GrUdine per tutta la collaborazione e l'amicia alpina: Sten. Gabriele, Sten. Bepi, Cap.le Maurizio, Cap.le Omar e al Serg. Magg. Daniele.
A tutti gli Artiglieri congedati della 17^ BTR che hanno sfilato; e a tutte le penne nere in armi del 3° Regg. Art. Mont. "Gruppo Conegliano", ed al Comandante Ten. Col.  Antonino Inturri.
Vi invito a visitare la Fotogallery dedicata al Raduno per poter anche vedere e scaricare in esclusiva per il sito: la foto alla 17^ Batteria "La Dura" dal motto: "Tire e Tas" comandata dal Capitano Furlan, che non per ultimo ringrazio di proposito, per la sua grande disponibilità e cordialità alpina.
 
La foto di sinistra vuole essere un omaggio agli Artiglieri donne del 3° Regg. Art. Mont. Gruppo "Conegliano", colte in un momento di "pausa spaccio" al termine del rancio, mentre a destra si esibisce l'intramontabile Fanfara Alpina della "JULIA"