NELLO SPIRITO DI TRAMANDARE E CUSTODIRE I VALORI E LE TRADIZIONI DEI REPARTI
Ecco a Voi il documento che ha sugellato il gemellaggio ufficiale tra il 3° Regg. Art. Mont., con il Gruppo Art. c/al Udine.
Nel marzo 1992, secondo la moderna concezione dell'Esercito di poter disporre di una difesa contraerei anche per le truppe alpine, l' "Udine" assunse la fisonomia di un Gruppo di artiglieria contraerea leggera. Le BTR tornarono la 17^, 18^, 34, BCS con la CG.
La sede operativa si spostò alla Caserma "De Gasperi" di Vacile.
Per non disperdere questi valori e per mantenere vivo il ricordo, il Gruppo venne gemellato con il 3° reggimento artiglieria da montagna odierno, che inquadra il predetto Gruppo "Conegliano", con cui l' "Udine" condivise i momenti più gloriosi della sua storia. L'allora Ten. Col. del Gruppo "Udine" Giancarlo Colarossi firmò il documento con il Comandante del 3° Rgt. Art. Mont. Col. Luciano Alberici.
Tale accordo, avallato anche  dal Comandante della Brigata Alpina "Julia", rafforzò l'intento e lo spirito, di tramandare e custodire i valori e le tradizioni dei reparti. Il glorioso 3° Artiglieria continuò a vivere.
Il Gruppo Art. c/al Udine ebbe però vita breve, considerato che il 31 luglio 1995 venne sciolto in attuazione di uno dei tanti provvedimenti disposti dallo Stato Maggiore dell'Esercito per il  riordino delle forze armate.
Questo prevedeva purtroppo lo scioglimento di reparti caratterizzati da grandi retaggi storici e da profonde tradizioni militari, come appunto il Gruppo "Udine". Ancora oggi però, la 17^ batteria vive in forza al Gruppo Art. Mont. "Conegliano" con sede operativa alla Caserma "Cantore" di Tolmezzo, denominata: 17^ Batteria: "tiro e supporto tecnico".
Udin: Tire e tas.
Lo splendido quadro ubicato ancor oggi all'interno della Caserma "Cantore" di Tolmezzo (sede storica del Gruppo "Udine")
Notizia pubblicata il: 22/06/2008